Corsi e ricorsi delle ricerche umanistiche

E’ un po’ di tempo che paiono ripresi dei filoni di pensiero di antica tradizione. Alcuni vorrebbero ascriverli al dopo 12/2012, quando teoricamente dovremmo essere passati dall’età dei Pesci a quella dell’Acquario, ma a una riflessione più pragmatica ci pare di poter dire che il rinnovato interesse per argomenti di spiritualità e filosofici riprendano con decisione, mentre fino a prima c’erano ma sottotraccia, grosso modo in corrispondenza della crisi dell’ultimo lustro.

Ci riferiamo a quel risveglio di interesse per la spiritualità, l’esoterismo, l’alchimia che vede nei grandi classici come Osho o Guenon, e in nuovi divulgatori come Igor Sibaldi e Salvatore Brizzi i principali protagonisti!

A una ricerca più approfondita, basata su studi dei principali autori in materia, come Steiner, Edward Shurè, Fulcanelli, Baigent, Leight & Lincoln, pare che questo sia un fatto normale, noto e ripetuto in tutta la storia dell’umanità, ovvero che il fiume sotterraneo dei misteri superiori sia una corrente presente nell’inconscio collettivo, guidata da archetipi millenari presenti in tutto il mondo, che possono aprire all’uomo delle porte nell’universo spirituale. E pare che quando siamo in periodi prosperi l’umanità abbandoni la considerazione per questi argomenti, riavvicinandosi istintivamente nei momenti critici.

 

Non che gli esempi manchino al di fuori di quest’epoca, abbiamo trattato recentemente del film Π – Il teorema del delirio di Darren Aronofsky, girato nel 1998, dove le tematiche sono proprio quella della ricerca della chiave dei misteri universali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...